Restaurantcoach

cell. 3347453277 tel. (+39) 06 4040 3935 info@restaurantcoach.it
Shopping Cart: 0,00  0 items

Blog

Healty Food Management, Massimo Sacco ci porta alla scoperta del sommacco

sommacco pianta e spezia Vincenzo Liccardi restaurant coach

Healty Food Management, Massimo Sacco ci porta alla scoperta del sommacco

Eccomi ancora qui, a parlare di alimentazione naturale e management con Massimo Sacco, Food & Beverage Manager, esperto in Food Wellness Trend.

Nel mondo ci sono tante piante, alimenti, spezie di cui si conosce poco ma che sono utilissime per tenere in forma il nostro organismo, perché contengono numerose sostanze benefiche. La scorsa volta avevamo spiegato cos'è il ganoderma lucidum. Oggi invece andremo alla scoperta del sommacco, una spezia di cui molti, probabilmente, sentono parlare per la prima volta.

Ebbene, devi sapere che la spezia si ricava dal Rhus coriaria, appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae. Questa pianta si presenta sotto forma di un arbusto che può raggiungere i 3 metri di altezza. Le sue foglie sono seghettate e fiorisce in primavera o in estate. Per la preparazione della spezia i frutti del sommacco vengono raccolti tra luglio e settembre, quando non sono ancora giunti a maturazione e vengono poi fatti essiccare. Ad essiccazione avvenuta, i frutti vengono tritati e si ottiene così la spezia chiamata sommacco o sumac.

Della storia del sommacco si conosce poco ma sappiamo che nella tradizione iraniana ogni famiglia, in occasione del Now-Rouz, il nuovo anno, mette in tavola i sette elementi simbolici necessari per trascorrere un buon anno nuovo. Il sommacco, simbolo di buona vita, è uno di questi sette elementi. Secondo alcuni la sua scoperta è da attribuire ai romani, anche se poi venne utilizzato soprattutto durante il Medioevo.

Mi fermo qui. Lascio subito la tastiera a Massimo Sacco che ci parlerà degli enormi benefici che si possono ottenere da questa spezia e ci racconterà di come lui la utilizza nella sua cucina…

“Ha proprio ragione il Presidente quando dice che il sommacco è una spezia poco conosciuta. Devi pensare che negli anni 20 era molto diffuso e il suo costo era davvero elevato. Da allora ha subito una svalutazione tale da farlo quasi sparire dal commercio. Infatti oggi in Italia non è così facile reperirlo. Lo si coltiva solo in Sicilia, mentre fuori confine è molto diffuso nei paesi orientali dove viene impiegato per condire e per esaltare il sapore di zuppe o minestre.

Adoro il sommacco perché ha un sapore caratterizzante, ha una sua personalità e regala enormi benefici a chi ne fa uso.

È uno degli alimenti con il più alto tasso di antiossidanti, fino a 73 volte in più per esempio della mela, ha proprietà anti ischemiche ed è utilizzato anche come antibatterico e per abbassare la glicemia.

È perfetto per insaporire insalate, legumi, per realizzare salse ed è ottimo anche su alcuni tipi di pesce.

 

formaggio al sommacco Vincenzo Liccardi restaurant coach

Ah dimenticavo, ne esistono diverse specie e alcune sono addirittura tossiche. Quindi non addentrarti nei boschi alla ricerca di questa pianta senza le giuste competenze!

Prima di lasciarti, ci tengo ancora una volta a precisarti che le parole che hai letto sono il punto di vista di una persona estremamente curiosa, a servizio della ristorazione, ma non sostituiscono il parere di un medico, se la pianta viene utilizzata per ragioni di salute”. 

il sommacco in cucina Vincenzo Liccardi restaurant coach

Ad “Alma buona” produciamo, insieme ad un piccolo caseificio dell’agro pontino (Alveti&Camusi), un formaggio semi stagionato con latte di mucca e sommacco.

Il sapore è sorprendente, proprio per il gioco di contrasti tra la delicatezza del latte e il carattere deciso del sommacco.

Prova a cimentarti anche tu con questa spezia e fammi sapere come l’hai usata e che risultato hai ottenuto. 

sommacco tossico Vincenzo Liccardi restaurant coach

Allora, ringraziamo ancora una volta Massimo per questi preziosi consigli. Per chi fosse curioso di assaggiare il suo formaggio al sommacco può andare a trovarlo ad “Alma buona” a Roma.

Io l’ho assaggiato e ti posso assicurare che è buonissimo. Ti consiglio di assaggiare anche la sua pizza, ce ne sono in tutti i gusti e per tutti i palati.

Con voi l’appuntamento è al prossimo lunedì con una nuova entusiasmante rubrica dedicata all’healty food.
A presto, non mancate!

Vincenzo Liccardi primo Restaurant Coach Italiano

About Vincenzo Liccardi

Restaurant Coach®, Manager e Consulente in processi formativi e gestionali per il Management.

Restaurant Management | Restaurant Marketing | Communication | Motivation | Coaching | Leadership | Problem Solving | Team Building | Time Management


  • Fondatore e direttore didattico di Restaurant Coach®Academy
  • Tra i massimi esperti di sviluppo e posizionamento delle attività di ristorazione
  • Ideatore del metodo “Restaurant Business Model Canvas”
  • Presidente FIMAR -Federazione Italiana Manager della Ristorazione
  • Autore di “Restaurant management - competenze e metodi per una ristorazione di successo
  • Autore di Nuovo Restaurant Marketing - Smettila di essere tirchio!
  • Pubblicazione accademica per la creazione del metodo di ripartizione dei costi aziendali su base unica applicato al Food Cost Control
  • Master in Business Management e Marketing Management
  • Licensed NLP Coaching Master Pratichtioner™
  • Licensed Neuro Science Linguistic Coaching ACSTH-ICF
  • Trainer esparto in: Restaurant Coaching | Restaurant Management | Restaurant Marketing | Sales Management | Booking office system | Restaurant Revenue Management
  • In 20 anni di attività ha accumulato; + di 100 Consulenze e nuove Aperture | + di 1500 Ristoratori formati |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *